VALUTAZIONE

 

La valutazione da parte dei docenti del percorso formativo è ritenuto uno strumento fondamentale che accompagna continuamente i corsisti favorendo il loro processo di acquisizione dei vari contenuti culturali e dell’appropriazione di un corretto metodo di studio e si esplicita  mediante il riconoscimento degli apprendimenti di ognuno e prevedendo interventi di recupero o potenziamento.

La valutazione viene fatta in itinere attraverso verifiche scritte, prove orali, conversazioni e dibattiti, ecc.

La valutazione quadrimestrale viene effettuata collegialmente dal Consiglio di classe, in quanto, verifica intermedia del percorso di apprendimento stabilito nel Patto formativo.

La valutazione del comportamento rappresenta la capacità dello studente di rapportarsi con gli insegnanti, con gli altri studenti e con il personale della scuola. Viene valutato il rispetto delle norme che regolano la vita scolastica, delle persone e dell’ambiente, nonché la frequenza, la partecipazione e la collaborazione all’interno della classe.

La valutazione finale si basa sul Patto formativo individuale e verifica l’esito del percorso individualizzato e gli obiettivi didattici previsti. Al voto di ammissione concorrono inoltre la valutazione collegiale del percorso di maturazione presentato dallo studente, dall’interesse mostrato e dai progressi rilevati rispetto la situazione iniziale.

In presenza di situazioni particolari non completamente riconducibili ai criteri di cui sopra, il Consiglio di classe deciderà sull’ammissione dell’esame di Licenza Media adottando criteri che terranno conto della natura e dei problemi manifestati, dalla situazione complessiva dello studente e dal raggiungimento degli obiettivi didattici minimi.